Fisioterapia Domiciliare a Roma

Artrosi: la curcuma funziona per attenuare il dolore?

Da qualche anno anche nei paesi occidentali alcune spezie usate per scopi medicamentosi sono diventate di uso comune.

L’esempio più evidente è la curcuma che da polvere gialla usata per colorare il curry è diventata l’ingrediente nobile di molti alimenti, dal pane alla curcuma a bibite alla curcuma.

 

Ma funziona davvero?

Le proprietà della curcuma decantate dalla medicina tradizionale cinese come antinfiammatorio e antidolorifico, soprattutto per la cura dell’artrosi sono autentiche?

 

La ricerca

 

Hanno provato a fornire una risposta un gruppo di ricercatori australiani.

La ricerca ha analizzato i risultati ottenuti da 70 pazienti di età fra i 60 e i 65 anni affetti da artrosi del ginocchio con dolore e versamento articolare.

Una parte di essi ha ricevuto un estratto di curcuma (curcuma longa) nella quantità di 1000mg al giorno per circa 3 mesi, agli altri partecipanti è stato somministrato un placebo per lo stesso periodo.

 

I risultati

 

I risultati sono stati ottenuti attraverso una scala soggettiva di valutazione del dolore e una risonanza magnetica.

I pazienti cui è stata somministrata la curcuma hanno riferito un miglioramento medio dei sintomi dolorosi e della funzionalità del ginocchio pari a circa il 10% rispetto al gruppo di controllo, mentre non sono stati osservati effetti collaterali.

La Risonanza magnetica, invece, non ha evidenziato differenze per ciò che riguarda il volume del versamento articolare.

 

Conclusione

 

Quello che lo studio ha evidenziato è che effettivamente la curcuma ha un effetto antidolorifico e antinfiammatorio nel breve periodo.

Il miglioramento che è stato riferito dai pazienti è di lieve entità, ma statisticamente è un valore importante che apre le porte a ricerche più approfondite, su campioni maggiormente significativi e su somministrazioni a dosaggi diversi e per un  periodi più lunghi.

Certamente la possibilità di avere alternative, innocue soprattutto, per la terapia e il contenimento del dolore cronico nell’artrosi è una bella notizia.

Bisognerà attendere il completamento di ulteriori ricerche per  un protocollo di cura attraverso la curcuma.